La forza del pensiero positivo

Il pensiero positivo consiste in una pratica volta al cambiamento e al miglioramento della qualità di vita mediante la rimozione di schemi mentali negativi e la costruzione di nuovi, incoraggianti, che permettano di affrontare con maggiore sicurezza le situazioni e raggiungere una condizione di benessere psico-fisico.

Tra i sostenitori del pensiero positivo, la statunitense Louise Hay è la principale esponente della scuola derivata dal movimento del New Thought (Nuovo Pensiero).
Secondo tale corrente, i pensieri hanno una consistenza materiale e si può intervenire su di essi modificandoli. La filosofia del pensiero positivo si basa, infatti, sulla convinzione che qualsiasi persona sia in grado di creare il proprio pensiero in ogni istante e sia responsabile del proprio avvenire.
Grazie al pensiero positivo è possibile auto-convincersi di non essere attori passivi in balia del destino ma persone coscienti, capaci di controllare i pensieri e la realtà.
Il concetto del “pensiero positivo” di Louise Hay, inoltre, s’incentra sull’idea che l’autostima sia un potente strumento per superare quel senso di apatia e insoddisfazione che spesso è causa d’insuccesso.
L’obiettivo è, quindi, riuscire a credere maggiormente nelle proprie capacità, mantenendo calma e serenità qualora si presentino problemi. Tale metodo consente di liberarsi da tensioni fisiche ed emotive, rilassandosi profondamente e acquisendo fiducia e coraggio.

La corrente adotta come tecnica principale la “preghiera affermativa”, secondo la quale ciò che pensiamo genera la nostra realtà.
Pertanto, affermare quello che si desidera e riconfigurare le idee consente di giungere in armonia con le leggi dell’universo ottenendo i risultati prefissati. Attraverso queste frasi, pensate, cantate o pronunciate a voce alta, l’individuo esprime le qualità fisiche o mentali cui aspira oppure gli eventi che vorrebbe si manifestassero. La continua ripetizione di questi pensieri determina una lenta riprogrammazione della mente.
Altre tecniche del pensiero positivo sono rappresentate dalla meditazione (concentrarsi intensamente su immagini, pensieri o cose), dalla visualizzazione creativa (fantasticare su oggetti o eventi per far sì che si concretizzino o accadano veramente) e dall’esercizio allo specchio (guardarsi negli occhi mentre si eseguono specifici esercizi, permette di focalizzare l’attenzione sul nostro essere profondo).

In tutto il mondo si stanno diffondendo sessioni didattiche e corsi finalizzati all’approfondimento della tematica e alla messa in atto delle varie esercitazioni. Gli incontri consistono in momenti di riflessione e condivisione durante i quali intraprendere un’esperienza di crescita personale eseguendo visualizzazioni, meditazioni, esercizi corporei e conversazioni di gruppo.
Durante questo percorso si punta ad amare di più se stessi, il prossimo e la vita, ad abbandonare gli stati d’animo negativi passati che limitano la felicità, le abilità creative e la spinta al cambiamento e ad acquisire consapevolezza sul potere delle affermazioni positive e sull’importanza di riuscire a trasferirle al corpo.

Informazioni ed iscrizioni:
email: [email protected]
mobile: +39 377/1184138